Lilly's lifestyle

Salotto virtuale di Liliana Navarra, un'italiana a Lisbona. Vuoi visitare Lisbona e il Portogallo come un local? Contattami! info.lillyslifestyle@gmail.com

Quinta do Martelo, scoprendo la storia e le tradizioni dell’isola Terceira (Azzorre)

ENGLISHPORTUGUÊSFRANÇAISESPAÑOLDEUTSCH

13087307_598392660312439_630303469576144214_n

Siamo oramai giunti all’ultimo articolo dedicato all’isola Terceira dell’arcipelago delle Azzorre. Oggi voglio parlarvi di un posto veramente molto particolare dell’isola, la Quinta do Martelo.

Definirlo un museo etonografico, turismo rurale, o ristorante, sarebbe veramente riduttivo. La Quinta do Martelo prende il nome dal “battitore” del XVIII secolo del portone che ancora oggi esiste nella proprietà.

quinta do martelo terceira azzorre portogallo

Situata a circa 5 km da Angra do Heroísmo, la quinta è un luogo imperdibile se si vuole veramente conoscere la storia e le tradizioni dell’isola. È famosa sopratutto durante il ciclo delle arance, uno dei cicli economici più importanti delle Azzorre, dopo i cereali e quello delle “vacche”. Oggi, la quinta produce anche vino e grappa di nespola.

Varchiamo il rosso portone e cominciamo ad entrare nelle varie casette stile terceirense. Ognuna offre ai visitatori un ambiente autentico e riprodotto nei minimi particolari, frutto di anni di lavoro e ricerca sulle tradizioni di costruzione e decorazione delle case rurali locali. Per noi, un vero e proprio salto nel passato.

La prima casa, in cui entriamo, è dedicata ai lavori in ferro e legno, troviamo l’antica fornace che riscaldava il carbone per fondere i metalli ed i vari arnesi di lavoro. Continuando, entriamo nella casa dedicata ai tessuti e ai telai, ancora funzionanti. Proseguendo, entriamo nella stanza delle botti ed infine nell’ultima casa troviamo i vari vasellami di terracotta.

quinta do martelo terceira azzorre portogallo

Conclusa la visita della proprietà, su invito di Visit Azores, abbiamo cenato nel ristorante della quinta “A Venda do Ti Manel da Quinta” con i prodotti locali. Il ristorante è stato premiato come miglior “culinaria dell’isola” nel concorso di “Gastronomia – Patrimonio Nazionale”.

quinta-do-martelo-terceira-azzorre-portogallo

Iniziamo con un aperitivo nella merceria ricreata nei minimi particolari così com’era in origine. Quasi tutti i prodotti offerti sono di produzione interna alla proprietà e di coltivazione biologica.

quinta do martelo terceira azzorre portogallo

Curiosiamo per quasi un’ora tra le centinaia di oggetti lì conservati, alcuni dei quali per me completamente sconosciuti. Concluso l’aperitivo, visitiamo la sala da gioco dove i contadini e gli altri lavoratori della proprietà si riposavano in compagnia dopo la dura giornata di lavoro. Saliamo infine al piano di sopra dove è alloggiato il ristorante.

Ph: quintadomartelo

La cena, a menù fisso, comprende una zuppa di verdure dell’orto con carne, un’alcatra, il piatto più conosciuto e tipico (una sorta di zucca di carne superaromatizzata che arriva a tavola fumante, accompagnata dal bolo de massa sovada, una specie di pane dolce molto lievitato), un dolce e un caffè.

Ovviamente, io ho optato per un pesce grigliato su legna e il caffè. Come vino proviamo un bianco dell’isola Graciosa, altra isola dell’arcipelago. Una cena che è una vera e propria esperienza, la consiglio vivamente.

quinta do martelo terceira azzorre portogallo

Si fa tardi, il tempo sembra avere un movimento diverso qui sull’isola. Abbiamo trascorso più di 3 ore nella Quinta do Martelo, abbiamo approfittato del tramonto e cenato con una magnifica luna piena che illuminava il nostro tavolo. Prima di congedarci, abbiamo anche lasciato una testimoninza del nostro passaggio.

quinta do martelo terceira azzorre portogallo

MAGGIORI INFORMAZIONI

http://www.quintadomartelo.com

 

ALTRE INFORMAZIONI SU TERCEIRA

Come organizzare un viaggio a Terceira

Dove e cosa mangiare a Terceira

Dove dormire:

Casa das Cinco per viaggiatori con stile (appartamento/villa)

Terceira Mar Hotel, l’hotel a picco sull’oceano (hotel)

Cosa visitare/fare:

Algar do carvão, la discesa nel vulcano

Furnas, la solfatara dell’isola Terceira

Navigando con i delfini e le balene

Quinta do Martelo, scoprendo le tradizioni dell’isola

 

Il viggio è stato organizzato in collaborazione con Visit Azores, Casa das Cinco, Hotel Terceira Mar, Oceanemotion e l’Associação Os Motanheiros

2

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

COLLABORAZIONI

Green Blog

Scopri Lisbona con me!

La mia nuova avventura!

Leggi le mie recensioni!

Scatti compulsivi

Seguimi su:

Due chiacchiere con Lilly

LA RIVISTA 2014

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: