Lilly's lifestyle

Salotto virtuale di Liliana Navarra, un'italiana a Lisbona. Vuoi visitare Lisbona e il Portogallo come un local? Contattami! info.lillyslifestyle@gmail.com

Portogallo in auto e l’incubo del pedaggio. Ecco come risolvere.

Quando si viaggia in auto in Portogallo viene una certa ansia quando si avvista il cartello del pagamento automatico “Electronic toll only”: nessun omino/donnina che sporge la manina per prendere le monete, nessuna casello e nessuna barra levatoria. Come pagare allora?

ENGLISHPORTUGUÊSFRANÇAISESPAÑOLDEUTSCH

pedaggio autostrada portogallo

La forma più semplice è richiedere la Viva Verde (il corrispettivo del nostro telepass) all’agenzia dove noleggerete la vostra auto. Solitamente sono stesso gli operatori che vi chiederanno se volete questa opzione. Noi la chiediamo sempre, è praticissima e non rischimo rogne.

VIA VERDE

Risultati immagini per via verde portugal

Se pensate di organizzare un viaggio lungo in auto, ma arrivate con la vostra auto, potete optare per il noleggio della Via Verde (nostro telepass). Potete noleggiarlo presso gli Enti preposti alla riscossione dei pedaggi, negli uffici postali e i negozi Via Verde Portugal.

Sarà necessario caricare un minimo do 10€ e il noleggio ha un costo di 6€ la prima settimana e 1,5€ per ogni settimana successiva. Come ogni noleggio, è necessaria una cauzione di 27,50€ che sarà poi rimborsata alla restituzione. Il dispositivo è valido per 90 giorni dall’ultima ricarica, passati i 3 mese il dispositivo è disattivato e in caso di saldo rimanente, questo non potrà essere recuperato.

Per maggiori informazioni o noleggio: http://www.viaverde.pt/Via-Verde/Como-Aderir (non in lingua italiana).

CARTE PREPAGATE

portugal-toll-card

Esistono di vari importi: €5, €10, €20 o €40. Ricordate che esiste anche in questo caso un costo di servizio di €0,60+IVA (da aggiungere 0,26€+IVA per ogni viaggio realizzato). Si può acquistare pagando in denaro o con carta di credito, in questo caso non dovrete dare i vostri dati della carta. Dal mio punto di vista molto più sicuro.

Acquistata la carta basterà attivarla inviando un sms al numero scritto su di essa ed eseguire le istruzioni. Potranno sempre essere richieste, via sms, informazioni sul saldo rimanente. La tessera ha la durata di un anno a partire dal giorno della sua attivazione.

Potete acquistare la tessera alle poste portoghesi, nelle aree di servizio della AE, e online su www.tollcard.pt. Per maggiori informazioni: http://www.portugaltolls.com (non in lingua italiana).

EASYTOOL

easytoll

Foto: pmemagazine

Basterà iscriversi in una delle macchine automatiche (vedi foto). Durante la registrazione sarà richiesta la targa del veicolo e la carta di credito. L’importo dei pedaggi è automaticamente addebitato sulla carta. Il costo di adesione è di 0,60€+IVA più un costo amministrativo di 0,26€+IVA a viaggio.

I punti in cui ci si può iscrivere sono: A28 area di servizio di Viana do Castelo; A24 a 3,5 km dalla fronteira Chaves/Verin; A25 area de servizio di Alto de Leomil (Vilar Formoso); A22 Vila Real de Santo António.

Maggiori informazioni: http://www.portugaltolls.com (non in lingua italiana)

PAGAMENTO ALLE POSTE PORTOGHESI

Se proprio non volete fare nulla di tutto ciò, non vi resta che pagare dal secondo giorno dopo il passaggio ed entro 5 giorni lavorativi presso uno degli Uffici Postali (CTT) sul territorio nazionale oppure in uno dei negozi della “Rede Payshop”.

Una mia lettrice (leggere in basso tra i commenti) mi ha comunicato in data 7.12.17 che alle poste potranno pagare entro 5 giorni appena i possessori di targa portoghese.

Vi ricordo di adottare uno di questi metodi perché le multe sono salate ed arrivano anche all’estero.

BUON  VIAGGIO

pedaggio-portogallo

Salva

Salva

Salva

Salva

Annunci

41 commenti su “Portogallo in auto e l’incubo del pedaggio. Ecco come risolvere.

  1. narrabondo
    gennaio 30, 2017

    E’ follia non consentire il pagamento in contanti.

    • lillyslifestyle
      gennaio 30, 2017

      Non c’è scritto questo nell’articolo 😉 Esistono, come in molti altri paesi d’europa il sistema “Electronic toll only”. Ovviamente, c’è modo di contornare e non pagare affatto, oppure, scegli il cammino con il classico pedaggio. In realtà non e assurdo e in un futuro eviterà di costruire quei mostri (pedaggi). 😉

  2. marzia
    gennaio 30, 2017
  3. Paola
    gennaio 30, 2017

    Grazie per l’informazione, davvero utile. Ciao!

  4. L'OrsaNelCarro Travel Blog
    gennaio 30, 2017

    Caspita buono a sapersi! Quindi il mestiere del “casellante” andrà via via estinguendosi!

    • lillyslifestyle
      gennaio 31, 2017

      Già si stava estinguendo con il telepass e le macchinette automatiche dove butti dentro le monetine oppure infili la carta di credito. Con questo sistema almeno evitiamo di deturbare ancora di più il paesaggio con le orrende casupone oramai vuote e spettrali. 😉

  5. Non ho capito una mazza…. tolte le indicazioni x la viva verde… come fai a sapere il costo?

  6. stelleweb
    gennaio 31, 2017

    Precisa ed esauriente come sempre! 🙂

  7. Roberta
    febbraio 3, 2017

    Via Verde è una sorta di telepass ricaricbile giusto? Mi sembra un’ottima soluzione!

  8. Daniele Pistone
    marzo 8, 2017

    io non ne sapevo niente del pagamento elettronico,e ho viaggiato parecchio in portogallo..qualcuno sa dirmi a qanto ammontano le multe??

  9. lisylitz
    giugno 30, 2017

    Ciao, scusa, non ho capito dove si trovano i prezzi dei pedaggi delle autostrade. In una delle risposte precedenti leggo che sono indicati sui cartelli, non esiste un modo per conoscerli prima? Grazie! 🙂

  10. Ornella
    luglio 11, 2017

    Un camper a quale classe appartiene (da 1 a 4) ?

  11. Alex
    luglio 27, 2017

    Ciao… scusa, ma devo essere proprio tordo…. ciò che non ho capito, è… se posso pagare in contanti… nel senso.. ci sono corsie riservate ai pagamenti elettronici e corsie per pagamento in contanti, oppure si paga solo nei metodi che hai elencato?
    E poi.. dovendo io noleggiare un auto a Porto e dirigermi in Spagna per poi riconsegnare l’auto a Porto, se prendo la A/27 o la A/28 in direzione Vigo, al confine mi faranno pagare il viaggio da Porto fino al confine giusto? Posso pagare in contanti? oppure..
    Se il pagamento è solo elettronico non mi conviene noleggiare il Via Verde, perchè esso risulterebbe inutile in Spagna, giusto?
    A quel punto credo convenga una prepagata, dato che non viaggerò, al rientro oltre Porto..
    Che mi consigli? Spero di essere stato chiaro…
    Grazie e scusa la lungaggine…

    • lillyslifestyle
      luglio 28, 2017

      Ciao Alex, molti pedaggi non hanno la possibilità di pagamento in contanti o carta. Non esistono proprio caselli. Ti consiglio di adoperare le modalità scritte nell’articolo. Buon viaggio!

  12. Riccardo B.
    agosto 9, 2017

    Ciao , scusate io a ottobre, arrivero’ a Lisbona prendero’ l’auto affittata in aereporto e mi dirigero’ presso Porto , ( dove poi ritornero’ sempre in auto) quale è la soluzione migliore? posso richiedere al Rent car ( in questo caso Guerin) questa via verde al momento de ritiro dell’auto?
    Grazie mille.

    • lillyslifestyle
      agosto 9, 2017

      Si, basterà richiedere la via verde quando prendi l’auto in aeroporto 🙂

      • Riccardo B.
        settembre 8, 2017

        Grazie , spero sia cosi’ facile 😀

      • lillyslifestyle
        settembre 8, 2017

        Io mi son sempre trovata bene e non ho mai avuto problemi con la via verde 😉

      • Riccardo B.
        settembre 8, 2017

        Lilly , il mio dubbio era solo nel poter riuscire al desk farmi capire e avere gia’ sull’auto questa via verde 😉

      • lillyslifestyle
        settembre 8, 2017

        Quando la prenoti (in agenzie serie) te lo chiedono stesso loro altrimenti basta che dici a parolina magica “via verde” 😉

  13. fabi
    agosto 19, 2017

    Grazie per tutte queste informazioni. La soluzione più semplice per me sarebbe l’easytool. ma da quanto capisco solo in alcune località verso la frontiera è possibile registrare la propria carta di credito. se dunque entro nel paese via strada nazionale…. impossibile iscriversi? non esistono macchinette per registrare la propria carta ad ogni imbocco autostradale? grazie mille!

    • lillyslifestyle
      agosto 20, 2017

      Ciao Fabi, le uniche informazioni che ho le trovi nell’articolo. Credo che se entri nei vari siti che cito troverai le tue risposte. Io ho sempre usato la viaverde. Buon viaggio!!!

  14. Ornella
    agosto 28, 2017

    Sono appena tornata da un viaggio in Portogallo e posso aggiornarvi su che cosa ho utilizzato. Alla prima area di servizio ho acquistato una Toll Card da 20€ (+ 0,74€ di commissioni). Ho inviato un SMS al numero indicato sulla scheda comunicando la targa del mio camper e il codice sotto l’argentatura (da grattare con una monetina). Doveva arrivare un SMS con un numero di autorizzazione a 6 cifre che non è mai arrivato. Allora sono andata ad un ufficio informazioni e una gentile Signora ha chiamato il Call Center (numero sulla scheda) per farmi abilitare manualmente (parlano SOLO il PORTOGHESE per questo non ho potuto chiamare di persona).
    ATTENZIONE: se non hai il codice di autorizzazione puoi incorrere in multe perché non riconoscono la targa. Tale codice serve anche per controllare il credito residuo tramite internet (www.tollcard.pt).
    Sulle autostrade a pedaggio elettronico ci sono delle telecamere che rilevano la targa e in corrispondenza di queste ci sono degli enormi cartelli con gli importi in base alla classe (nel mio caso, poiché ho un camper, è la classe 2). A tali importi va aggiunto uno 0,32€ non ho capito se ad ogni passaggio (perché non l’ho sempre ritrovato sul credito residuo).
    Per sicurezza ho acquistato un’altra Toll Card da 20€ presso un ufficio postale (si chiamano CTT) ma alla fine del viaggio mi sono resa conto che non l’avrei utilizzata. Quindi sono riandata all’ufficio postale e l’ho restituita recuperando i 20€ escluso le commissioni di 0,74€. Non si possono restituire le Toll Card acquistate in aree di servizio.
    ATTENZIONE: all’ufficio postale proveranno a farvi storie se avete necessità di restituire una Toll Card, dicendovi che non si può fare. Io sono stata fortunata perché il direttore dell’ufficio postale era una persona competente e gentile (a differenza dell’addetto allo sportello che era infastidito per la mia richiesta).
    Ho dovuto fare un po’ di manovre ma alla fine sono riuscita a non comunicare la mia carta di credito, che era la cosa che più mi importava.
    Spero di essere stata d’aiuto

    • lillyslifestyle
      settembre 2, 2017

      Grazie mille Ornella meriteresti una statua!!! Sarà sicuramente utilissima la tua esperienza per altri utenti che si accingernno a percorrere le autostrade portoghesi.
      Hai per caso scritto un diario di viaggio di questo tuo “on the road” in Portogallo? Mi piacerebbe leggerlo. 🙂 Buon fine settimana!

      • Ornella
        settembre 4, 2017

        Ho un diario di viaggio ma fatto su un quaderno (come si faceva nell’antichità). Se decido di pubblicarlo, ti invio il link. Grazie

      • lillyslifestyle
        settembre 4, 2017

        Lo spero proprio 😉 Ho sempre anch’io il diario cartaceo che poi trascrivo nel blog per i miei lettori. Grazie a te!!!

  15. roberto
    settembre 6, 2017

    Buon giorno , torno da poco dal Portogallo , noleggio auto a Siviglia : il sistema di pagare alle poste , sarebbe comodo senonchè , l’addetto alla Posta in Portogallo , mi ha detto che essendo la targa Spagnola , non si poteva , per cui ho acquistato un pre-pagato , ma devo farci addebitare , l’andata e sono in contatto via mail con poste ; insomma è un caos .

    • lillyslifestyle
      settembre 6, 2017

      Mi dispiace per l’inconveniente, non credevo potesse essere così complicato magari bisognava informarsi all’agenzia di noleggio in Spagna delle modalità di pagamento all’estero. Ogni paese ha la sua burocrazia. Spero comunque che il Portogallo vi abbia lasciato un buon ricordo. 🙂 Grazie della sua testimonianza.

  16. raniero valentini
    novembre 7, 2017

    Sono appena tornato da una settimana in Portogallo dove ho noleggiato una macchina a Lisbona dalla guerin. non mi hanno detto nulla sulla possibilita di acqistare o noleggiare un dispositivo elettronico per i pedaggi. quando ho riconsegnato l’auto mi hanno detto che potevo pagare alle poste ma li non è stato possibile farlo perche non erano arrivati i fati. che devo fare per pagare senza le multe ? Frazie raniero

    • lillyslifestyle
      novembre 8, 2017

      Ciao, purtroppo non amo molto quell’agenzia. Tutte le informazioni che conosco sono inserite nell’articolo. Ci sono vari link prova a cercare non saprei proprio come fare. Leggi anche gli altri commenti magari troverai la soluzione lí. Spero tu risolva.

  17. Francesca peroni
    dicembre 7, 2017

    Sono appena stata in posta in Portogallo e mi hanno detto che il pagamento presso gli uffici postali entro i cinque giorni é possibile solo con auto che portano targa portoghese. Ritengo sia da specificare .grazie

    • lillyslifestyle
      dicembre 7, 2017

      Grazie Francesca, aggiungerò questa nuova informazione (prima non era così). 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

COLLABORAZIONI

network guide italiane estero tour

Green Blog

Scopri Lisbona con me!

tour lisbona con lilly

La mia nuova avventura!

Leggi le mie recensioni!

Scatti compulsivi

Seguimi su:

Due chiacchiere con Lilly

LA RIVISTA 2014

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: