curiosità cucina portoghese

Curiosità nella cucina portoghese: la chouriceira

L’idea di questo articolo è arrivata come risposta ad una domanda di una mia cliente, durante uno dei miei tour gastronomici a Lisbona. Lei mi ha chiesto “esistono stoviglie o piatti particolari in Portogallo?” Subito ho pensato alla chouriceira, volete sapere cos’è? Continuate a leggere.

curiosità cucina portoghese

ENGLISH – PORTUGUÊS – FRANÇAIS – ESPAÑOL – DEUTSCH

La chouriceira è un tegame di terracotta con una serie di strisce, dello stesso materiale, che la trasforma in una mini griglia da tavola per arrostire, su fiamma viva, lo chouriço. Voi ora mi chiederete, ma cos’è lo chouriço?

Lo chouriço di carne è preparato con carne di maiale tagliata a grandi pezzi, lasciata macerare in paprica, peperoncino, aglio e sale per un giorno intero, per poi esser inserita nel budello naturale per dare la forma con la quale si presenta sulle nostre tavole.

La tradizione degli insaccati in Portogallo è antica come la sua storia, se non oltre. Esistono numerose tipologie di insaccati, ricordiamo, ad esempio, la celeiradas, lo chouriço di pasta (di farina di grano e mais, acqua e sangue), il bentrulho (fatto con lo stomaco del maiale ripieno di carne. Cucinato in acqua e poi collocato per 4 giorni ad affumicare).

cosa mangiare in portogallo
Foto: Chef Continente

Abbiamo ancora il salpicão da Serra, il salpicão do Lombo, il pedro (di forma irregolare e preparato con la trippa, si mangia crudo a rotelle). La chouriça de cebola (farcita di trippa, sangue di maiale, paprica e cipolla. Si fa affumicare per un mese).

Per concludere la nostra lista, anche se ce ne sarebbero molti altri da elencare, abbiamo la malfurteza, la sarrabulha, la trippa di farina, la beloura (piccole palle preparate con farina di mais e grano e carne temperata), la monelha, la sanguinha (ripiena di grasso, pane, cipolla, pepe, cumino e prezzemolo), la cidadinha, o chouriço e aparte, di maiale, con cipolla e prezzemolo, cumino, peperone e sangue.

PREPARIAMO LO CHOURIÇO

A questo punto non mi resta che spiegarvi come cucinare lo chouriço sulla chouriceira. Per facilitare la preparazione ho filmato un piccolo video dove vi mostro tutti i passaggi della preprazione.

 

Cosa vi serve

1 chouriceira, 1 chouriço, 1 bicchiere di alcol per cucinare (oppure vodka o grappa), 1 forchetta o forchettone per girare, 1 coltello per tagliare e 1 fiammifero.

PREPARAZIONE

Tagliare lo chouriço a rotelle facendo attenzione a non staccarle completamente (vedere video). Preparate la chouriceira con alcol nel fondo, adagiate lo chouriço in cima e accendete l’alcol con un fiammifero. Nel caso utilizziate la vodka, o la grappa, potete versare il liquido direttamente sullo chouriço per far assaporare.

Quando lo chouriço comincia a scurirsi giratelo e fate cucinare l’altra parte. Quando cotto (generalmente quando finisce l’alcol) adagiatelo su un piatto e finite di tagliare le rotelle.

A questo punto non vi resta che mangiarlo. Buon appetito!

VI POSSONO INTERESSARE ANCHE

portogallo-in-cucina

RICETTA BACALHAU À BRAZ (Baccalà à Braz)

RICETTA BACALHAU COM NATAS (Baccalà con la panna)

Salva

8 Comments

      1. josephpastore

        In realtà vado pazzo per tutto il blog perchè spero di tornare presto a Lisbona. Dello chourizo ho apprezzato il profumo e la “coreografia” di presentazione ma non l’ho provato. La mia dieta è stata già seriamente compromessa da tutto il resto. Dolci in particolare….. Pubblicherò presto alcune foto di viaggio ed un paio sono già su Fb, spero passerai a vederle.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.