veliero lisbona portogallo

Veleggiando sul Tago si ammira Lisbona da una prospettiva unica

C’era una volta  Furanai, una bambina che viveva in comunione con la natura, una sorta di Pocahontas delle Maldive.

Così inizia la mia chiacchierata con la skipper italiana Tatiana Paoli sedute al tavolino del Clube Navale di Lisbona, datato 1892.
Tatiana insieme ad Angelo sono le anime che conducono il veliero Furanai ge huvafen un nome dal suono esotico che ci rimanda alle Maldive. In creolo infatti il nome significa “il sogno di Furanai”. Ed oggi voglio farvi sognare con me salpando e spiegando le vele come gli antichi navigatori portoghesi.

VELEGGIANDO sul fiume Tago

Arrivo all’ora prevista per l’imbarco e, proprio di fronte il Clube Navale di Lisbona, trovo Tatiana ad attendermi. Arriviamo alla barca percorrendo la pedana in legno della marina e salutiamo altri capitani di velieri lì ormeggiati.

“Chiedo il permesso di salire a bordo” domando sorridendo ad Angelo, skipper portoghese e socio di Tatiana, che ci attendeva già a bordo. Dopo le normali manovre di rito la barca comincia a muoversi. Comincia così la nostra avventura.

 

Non so voi ma ogni volta che navigo sul Tago, da Belém verso Piazza del Commercio, ho la pelle d’oca. Quello che si presenta dinanzi il mio sguardo è il tragitto che molti navigatori hanno percorso nel corso di secoli quando tornavano dai loro lunghi viaggi alla scoperta del mondo.

furanai barca a vela lisbona

Imbarcarmi a Belém poi è come vestire i panni di grandi nomi illustri come Enrico il Navigatore e Vasco da Gama, giusto per citare quelli più conosciuti in Italia.

marina belem antica lisbona

imbarcazioni lisbona

Durante le due ore di navigazione è possibile ammirare molti dei luoghi d’interesse della città occidentale, passando per i quartieri di Belém ed Alcântara, fino ad arrivare al centro città ammirando Piazza del Commercio e l’Alfama con la sua imponente cattedrale e il cupolone del Panteão.

lisbona antica vista fiume alfama

furanai lisbona portogallo

La brezza atlantica ci accompagna durante la navigazione, da occidente ad oriente e poi di ritorno ad occidente. A bordo gli animi sono leggeri ed allegri. A metà percorso non poteva mancare un brindisi per un aperitivo all’ombra della rossa vela che ci sovrasta.

tour barca lisbona

veliero lisbona

La città ovviamente in questi secoli è cambiata notevolmente sia a causa delle calamità naturali, come il terribile terremoto del 1755, ma anche per le inevitabili modernizzazioni. Il fascino però di sentire il vento atlantico tra i capelli e il veleggiare al lato dei delfini, che ancora oggi fanno capolino sotto il rosso ponte 25 di aprile, continua ad emozionare tutti.

ponte 25 abril lisbona

ponti di lisbona

Durante la navigazione, essendo una persona molto curiosa, approfitto per fare alcune domande a Tatiana ed a Angelo. Curiosi di sapere cosa ho chiesto loro?

Cosa vi ha portato a scegliere questa vita marinaresca e sopratutto chi sono Tatiana e Angêlo?

Tatiana navigava già in Italia. Il mare l’accompagna da sempre. Originaria di Viareggio, città famosa per le sue spiaggie e per i cantieri navali, respira l’odore del mare da sempre. Durante l’università, per pagarsi gli studi, imbarcava come marinaia sugli yacht privati e navigava 6 mesi l’anno per il Mediterraneo. Quando si è laureata in lingua e letteratura portoghese ha vinto un concorso della comunità europea per fare uno stage a Lisbona.

furanai barca lisbona

 

Qui è stata inserita, principalmente per la sua esperienza nautica, in un’azienda specializzata in varie aree: organizzazione di eventi nautici, turismo e scuola nautica. Terminato lo stage le è stata fatta una proposta di lavoro in questa stessa azienda, dove è rimasta per 7 anni. Poi conosce Angelo, un portoghese originario di Vila Franca de Xira dal nome italiano, anche lui, appassionato della vela, mare e navigazione.

navigare a lisbona portogallo

 

Angelo possiede un veliero vintage, il Furanai. Un giorno decide di mollare il suo lavoro e fare della sua passione la sua occupazione principale: la navigazione a la vela. Comincia a Portimão ma poi si trasferisce a Lisbona e chiede a Tatiana di aiutarlo a crescere nel progetto di far navigare il Furanai ed organizzare eventi a bordo.

giro veliero lisbona

Furanai è un bellissimo nome, mi pace molto. Mi hai già raccontato il suo significato ma perché lo avete scelto per il vostro progetto?

Furanai è solo il nome della barca. Tatiana ha un progetto parallelo di esperienze in barca che si chiama Portuguese like you, esperienze uniche di navigazione con skipper locali dove i viaggiatori condividono momenti di condivisione e vivono realmente un’avventura unica e non a misura del turista.

lisbona in barca a vela

Quali sono i momenti più emozionanti durante la navigazione e cosa vi distingue dagli altri tour in barca per il Tago?

Ce ne sono molti, la prima emozione si percepisce nel momento in cui usciamo dalla marina dove prevale un sentimento di libertà; quando issiamo le vele, coraggio e forza e infine quello stato costante di benessere quando si naviga e ci sentiamo in stretto contatto con l’elemento acqua.

barca a vela lisbona furanai

 

Un’esperienza a dir poco unica ed indimenticabile per chi, come me, non ama le attrazioni turistiche quando visita nuovi luoghi ma vuole vivere, anche se per poche ore, un’esperienza con persone del luogo.

È purtroppo giunto il momento dei saluti ma conclusi con la promessa di un ritorno in un futuro molto prossimo per risognare nuovamente insieme a Furanai.

fiume ago lisbona

Anche voi volete vivere questa avventura come me? Contattami per informazioni e prenotazioni a info.lillyslfestyle@gmail.com.

(la foto di copertina è di proprietà di Furanai)

VI POSSONO INTERESSARE ANCHE

Alla scoperta dei vini portoghesi con enologo italiano

Tour e servizi fotografici privati e personalizzati con fotografo italiano

Alla scoperta di Lisbona con Lilly (me)

2 Comments

  1. L'OrsaNelCarro Travel Blog

    Ma wow già con l’intro di questa sorta di fiaba mi avevi conquistata, poi con la vita avventurosa di Tatiana ho cominciato proprio a sognare! Che fascino la vita sul mare in barca a vela! Loro sue sono le persone ideali per vivere un’esperienza simile che definire “turistica” sarebbe troppo limitante, non trovi? 😉
    Hai conosciuto due splendide persone. Buon vento a tutti!

    1. lillyslifestyle

      Potrei aver scritto io questo commento. 😉 È esattamente quello che ho pensato e provato quando ho scoperto la loro storia. Il “turistico” non è sempre negativo ma io cerco sempre di trovare l’esperienza più “local” possibile quando viaggio.
      Buona giornata cara ❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...