tradizioni portogallo

Tradizioni in Portogallo: il fazzoletto degli innamorati

Una tradizione che stava scomparendo ma che grazie al turismo (si, sembra strano dirlo) è tornata di moda e sta uscendo dai confini geografici del Portogallo. Oggi voglio farvi conoscere la tradizione dei fazzoletti degli innamorati, una tradizione del nord, della regione del Minho (nelle città Viana do Castelo, Vila Verde, Telões, Guimarães e Aboim da Nóbrega) ma non solo.

tradizioni portogallo

E tanceto eu amarte

Como o lenço branco ser

Só deixarei de te amar

Cuando o lenço a cor perder

Le regioni dove ancora oggi si sente viva questa tradizione sono: Minho, Douro Litoral, Trás-os-Montes, Beira-Alta, Alentejo e Açores, anche se è nel Minho che risorge questa arte della cultura popolare regionale. Il Lenço de Namorados, conosciuto anche come “lenços de pedidos” (fazzoletti delle richieste) è una forma poetica ed artistica genuina utilizzata dalle ragazze, in età da marito.

storia e tradizione

Le origini del fazzoletto degli innamorati non sono chiare, probabilmente l’usanza proveniene dall’uso dei fazzoletti dei signorotti del XVII e XVIII secolo, adattato poi dalle donne del popolo donandogli un aspetto più caratteristico.

Il fazzoletto, solitamente di lino o cotone, durante le lunghe notti era cucito e ricamato a mano con motivi che ci riportano all’amore e al romaticismo. Fa parte del vestiario tipico della donne della regione.

Ph:www.anterodealda.com

Le ragazze lo usavano la domenica appesi alle lunghe gonne o nelle tasche dei grambiuli. In seguito poi, lo offrivano all’amato come promessa di amore. Se anche lui era innamorato della ragazza lo mostrava pubblicamente al collo, nella tasca della giacca della domenica o sul cappello, caso contrario, lo restituiva alla ragazza. Anche in caso della fine di una relazione, il ragazzo faceva pervenire il fazzolletto all’ex insieme a tutti gli oggetti scambiati duranteil “namoro” (fotografie, lettere, ecc.).

Ricco di simboli e motivi floreali, croci, uccelli, cesti, cuori, chiavi e tant’altro è un vero e proprio oggetto d’arte che io adoro ed ho comprato per adornare cestini dle pane e le tavole per cene romantiche. I più belli per me sono quelli con i lassici errori ortografici, non dobbiamo dimenticarci che era una tradizione rurale e spesso le donne non erono alfabetizzate e scrivevano trascrivendo la fonetica della pronuncia minhota.

 

Ph:lendasetradicoes.blogs.sapo.pt

Non solo romanticismo

Molto spesso i fazzoletti erano anche oggetto di scherzi tra giovani: i ragazzi solitamente rubavano i fazzoletti alle ragazze simulando una relazione amorosa. Quando il ragazzo aveva già una fidanzata il solo fatto di scherzare in questo modo era causa di forti litigi tra ragazze (la fidanzata e qualla a cui il fazzoletto era stato rubato).

Ph:www.ceramicarte.com

Il fazzoletto oggi

Oggi esiste una vera e propria commissione che certifica l’autenticitá del fazzoletto che deve rispettare dei parametri precisi come la misura tra i 40 e 60 cm. I simboli ufficiali sono: fiori, uccelli, cuori, chiavi, farfalle e lettere. Non ci sono restrizioni sui colori utilizzati ma solitamente predominano i colori primari. Per quelli antichi si usavano appena il nero e il rosso.

tradizioni portogallo
Lenço da Carroça (originale) Fonte: Cooperativa Aliança Artesanal, Vila Verde.

Non immaginate la mia sorpresa quando scopro che la TAP, compagnia aerea portoghese, il giorno di San Valentino (di qualche anno fa) ha decorato i suoi sedili proprio con questi fazzoletti per far conoscere l’antica tradizione di Vila Verde (Braga) all’estero.

L’iniziativa, in collaborazione con il comune di Vila Verde, vuole sensibilizzare il recupero di un’antica tradizione artigiana del Paese. Stesso impulso che portò alla fondazione della cooperativa, sita Vila Verde, nel 1988, che ospita oggi ben 5 artigiane che lavorano a tempo pieno e circa 120 aiutanti.

Per maggiori informazioni

www.facebook.com/pages/Lenços-dos-Namorados-de-Vila-Verde

images
Ph:vilaverde.net

6 Comments

Rispondi