portogallo giornata a ericeira

Ericeira, a pranzo in riva all’oceano nella capitale del riccio di mare

Sapevate che Ericeira deriva da Ouriço, il riccio di mare?

Meritato riposo dopo una settimana di lavoro e riunioni senza sosta. Erano anni che non tornavo a Ericeira e ovviamente svegliarsi con il sole, il cielo azzurro e 24º è stato un ottimo incentivo. Deciso, si pranza ad Ericeira in un ristorante, consigliato da un amico che vive lì, il Ti Matilde (Rua Dr. Manuel de Arriaga, 29).

portogallo giornata a ericeira

Anche in questo periodo di “descofinamento” è il luogo ideale per la sua grande esplanada panoramica e ben organizzata per garantire la sicurezza tra i tavoli. Consiglio di mangiare il paté di mare della casa, per spizzicare nell’attesa che arrivi un meraviglioso granchio e un risotto di polipi e gamberi. Cosa dirvi, una delizia per gli occhi e il palato. Porzioni più che abbondanti e ben preparate. Date un’occhiata alle foto, cosa ve ne pare?

2014-03-08 15.12.58 cópia

Ottimo anche il mix di mare per due persone con vongole, cozze, gamberi e il paté di granciporro che sul pane tostato sono una delizia. Vi ho incuriosito? Se volete pranzare da Ti Matilde ricordatevi che non accetta pagamenti con carte di credito quindi vi conviene prelevare prima (c’è un bancomat vicino al centro commerciale).

I prezzi si aggirano intorno alle 15-30€ a persona. Il ristorante si trova a due passi dalla piccola cappella di S. Sebastião. [Non accettano prenotazioni].

COSA VISITARE A ERICEIRA

Dopo pranzo, per digerire, vi consiglio di scendere per la stradina limitrofa che vi porterà facilmente fino alla spiaggia e il ritrovo dei pescatori. La vista è incantevole! Inoltre, deambulando per le strette stradine, dai pittoreschi edifici bianchi, troverete numerose indicazioni stradali di percorsi da fare a piedi e di luoghi d’interesse, su azulejos naturalmente.

visitare ericeira a piedi

Anche se il vero richiamo sono le sue spiaggie qui di seguito voglio darvi qualche consiglio sui luoghi d’interesse del suo pittoresco centro storico per una visita anche invernale.

CapeLa dE São Sebastião

Usciti dal ristorante a pochi passi, nell’ampio parcheggio, c’è questa piccola e bianca cappella. La Cappella di São Sebastião risalente al XV/XVI secolo con un interno riccamente decorato di azulejos (le famose piastrelle portoghesi). 

Nel mese di gennaio (tra il 20 e il 22) si celebra una curiosa festa dedicata a S. Sebastião e S. Vicente, conosicuta come la Festa dos Bêbados (festa degli ubriachi). Dopo la celebrazione della messa, la popolazione si ritrova nel largo della chiesa per ballare a suon di musiche popolari, mangiare i dolci regionali e bere un bicchiere di vino rosso proveniente da alcune botti offerte per l’evento.

ericeira portogallo ericeira portogallo

Foto: Ericeiramag

Casa da Cultura Jaime Lobo e Silva

Risale al 1919 la sua storia quando, Joaquim Ferreira, comprato l’edificio, trasforma il Clube Recreativo Ericeirense nel Grande Casino da Ericeira (che chiude nel 1927). Joaquim Ferreira non demorde e lo trasforma in un cine-casinò. Negli anni 70 lo spazio chiude definitivamente per poi riaprire nel 1995 come Casa da Cultura con il nome dello storico e musicista di Ericeria, Jaime Lobo e Silva. Consiglio una visita per la ricca programmazione culturale.

Foto: Time Out Lisboa

CHIESA di São Pedro da Ericeira

La chiesa dedicata a San Pietro si trova nel largo omonimo e risale al 1530 anche se la sua prima costruzione, una piccola cappella, risale al 1446. Non si resta indifferenti dinanzi la cappella battesimale adiacente all’edificazione che conserva una costruzione manuelina, l’elemento più antico del monumento.

Foto: cm-mafra

Capela de Nossa Senhora da Boa Viagem e dI Santo António

Con una bellissima vista sulla spiaggia e l’oceano la cappella dei pescatori, come viene chiamata dia locali, è dedicata alla Madonna del Buon Viaggio (patrona dei pescatori). Si trova nel patio della Rua de Santo António, in pieno centro storico, su una terrazza vista oceano dove spesso gli anziani del luogo si riuniscono e mirano l’orizzonte.

Si conosce pochissimo della sua fondazione, non esistono quasi registri. Alcuni dati dimostrano che la chiesa potrebbe esser stata consacrata nel XIV o XV secolo ma esitono pochi vestigi dell’epoca. L’unica data sicura è il 1645, anno in cui si trasforma in luogo ufficiale di culto.

Dalla terrazza della piccola chiesa potrete sedervi ed ammirare l’oceano e la spiaggia dalla quale, il 5 ottobre del 1910, imbarcarono i monarchi portoghesi per l’esilio dopo la proclamazione della prima repubblica. L’evento è stato immortalato in un bellissimo pannello di azulejos su una delle facciate della chiesa.

Nei pressi della cappella imperdibile una sosta alla pasticceria Casa da Fernanda per mangiare i dolcetti tipici della cittadina, gli ouriços doces e i xiquinhos (o chiquinhos). No, non i ricci di mare ma i primi golosi pasticcini di uova e mandorle e i secondi di mandorle e latte. La pasticceria si trova di fronte la (spiaggia) praia dos Pescadores.

Centro de Interpretação da Reserva Mundial de Surf da Ericeira

Siete amanti del surf? Sapevate che Ericeira è stata nominata dall’organizzazione internazionale “Save the Waves Coalition” come la Riserva Mondiale del Surf il 14 ottobre del 2011? E sapevate che è l’unica riserva d’Europa e la seconda mondiale?

Detto questo, lascio qui il mio invito a visitare il centro interpretativo della riserva mondiale del surf che vi permetterà di scoprire il nome delle 7 famose onde (Pedra Branca, Reef, Ribeira D’Ilhas, Cave, Crazy Left, Coxos e São Lourenço) che valsero una distinzione e la fauna della riserva mondiale del Surf. Al piano 0 del centro si trova l’ufficio del turismo e il Surf Café.

cosa visitare ericeira surf
cosa visitare ericeira surf
Foto: cm-mafra

Parque de Santa Marta

Un parco cittadino per fuggire dalla folla di surfisti e spiaggianti. Un parco che negli anni 40 ha ospitato anche una spa progettata dall’architetto Pardal Monteiro. Oltre alla zona verde con vista sull’oceano, il parco è ben attrezzato con pista di pattinaggio, campi da tennis, circuito di minigolf, terrazze bar, parco giochi per bambini e una palestra.

cosa visitare ericeira

PRAÇA JOGO DA BOLA

Concluderei questa giornata all’insegna del “mare” con una passeggiata lungo la sua piazza principale, la piazza Jogo da Bola. In passato è stata rinominata più volte: Largo da Princesa Dona Amélia quando la principessa si sposò, Praça da Républica quando il 5 ottobre del 1910 fu proclamata la prima repubblica in Portogallo e tutti gli altri nomi che le furono attribuiti dalla popolazione.

Ma sapete che ufficialmente si chiama Praça da República? Giusto per confonderci ancora un po’.

Comunemente chiamata ancora largo de Jogo da Bola perché è qui che si riunivano gli amici per giocare con una una palla (a bola) di circa 20-25 cm di diametro che si lanciava contro dei paletti all’interno di un quadrato (tipo bowling di strada). Era una forma per ricevere donazioni per l’Irmandade das Almas.

ericeira portogallo

La piazza è anche il centro dello shopping con numerosi negozi, molti legati al surf, ma anche abbigliamento, souvenir, decorazioni e molti bar e ristoranti dove potre trovar ristoro durante le caldi estati. Avrete anche la possibilità di ammirare un’esposizione (temporanea) lungo la strada. Noi siamo capitati durante l’esposizione di 52 riproduzioni dei quadri ad olio di un pittore locale, Orlando Morais.

quadri ericeira olando morais portogallo

Ci sarebbe da citare quasi ogni piccola stradina del centro storico, in ognuna abbiamo trovato una particolarità, un dettaglio da fotografare come questa magnifica antica fontana pubblica (oramai divorata dai condomini circostanti) la Fonte do Cabo sita nell’omonimo largo.

L’acqua che arriva proveniva, atraverso un tunnel di 100 metri, da una mina. Sapevate che c’è anche una leggenda associata? Purtroppo oggi è meglio non bere ma pare che chi bebeva da questa fonte si innamorava perdutamente di Ericeira.

Una cittadina che può affascinare tutti anche chi, come me, non pratica surf e non va in spiaggia a far la lucertola. Sapevate che c’è anche tantissima street art? Ma di questo vi parlerò in futuro.

ericeira arte urbana

Bene, siamo giunti ai saluti, spero che questa gita a Ericeria vi sia piaciuta. Vi aspetto nuovamente qui, sul mio blog, per nuovi viaggi in Portogallo. Alla prossima!

COME ARRIVARE DA LISBONA

AUTOBUS 200 che parte da Campo Grande (Lisbona – Ericeira). Maggiori informazioni.

AUTO (circa 50 KM) Cliccate qui per vedere il tragitto e le direzioni.

VI POSSONO INTERESSARE ANCHE

cosa visitare vicino lisbona
le spiagge di lisbona
cosa visitare vicino lisbona mafra

7 commenti

  1. elle

    Grazie della dritta, la prossima volta la provo! Io sono andata gia’ alcune volte alla Marisqueira Ribas, dove servono dei piatti di frutti di mare assortiti eccezionali. E anche un ottimo risotto con aragosta e gamberi. In 4 per mangiare frutti di mare e risotto, vino ecc si spende sui 20 euro e li vale tutti.
    Comunque Ericeira e’ bella anche per il porticciolo di pescatori dove stanno le raias a seccare appese come panni al sole.

  2. Silvia The Food Traveler

    Un piccolo centro con tantissime sorprese! Adoro i ricci di mare e soprattutto quel tipo di mare un po’ “selvaggio” quindi mi sentirei a casa. Spettacolari i colori: il blu del cielo e il bianco delle case sembrano usciti da una cartolina.
    Riesci sempre a portarmi con te in posti magnifici: mi è sembrato di essere lì a mangiare quei piatti e a passeggiare tra quelle strade 🙂

Rispondi