street art lisbona campo basket

5 campi di basket a Lisbona che sono vere opere d’arte

Può lo sport e l’arte urbana riqualificare zone della città considerate “in degrato”? Per rispondere a questa domanda oggi voglio portarvi con me alla scoperta dei nuovi campi di basket che hanno fatto da tela a diversi artisti urbani nazionali e internazionali.

arte urbana lisbona portogallo

1- CAMPO MARTIRES DA PÁTRIA

Questo progetto fa parte della strategia di intervento artistico della città di Lisbona per riqualificare degli spazi pubblici e sportivi. Tutto è iniziato con l’intervento di AkaCorleone, in Campo dos Mártires de Pátria nel 2019, oggi punto di riferimento nell’arte urbana e dello sport.

L’artista è Akacorleone, nome d’arte di Pedro Campiche, e la sua estetica colorata non lascia dubbi sulla paternità del nuovo look dello spazio. L’opera si chiama “BALANCE” e l’artista la descrive sule sue reti sociali come: “La ricerca del vero equilibrio, la perfetta dualità tra due persone, due squadre, due schieramenti, due realtà. Difficile da realizzare ma possibile”.

lisbona street art basket
©Zof / Creative Film Productiondefault

2- PARQUE DAS NAÇOES

Dirigendoci verso il fiume, arriviamo al Parque Tejo famoso per la pista di skate e lla pista pumptrack. Qui troviamo il campo realizzato dal collettivo artístico Thunders Crew. Un campo con una vista mozzafiato sul secondo ponte più lungo d’Europa.

In Rua Chen He, nella parte orientale del Parque das Nações, ci sono tre campi da basket da strada, uno dei quali preparato per ospitare le gare ufficiali di questo sport.

In un’area di 800 metri quadrati e riutilizzando materiali esistenti nel cantiere dall’Esposizione Universale di Lisbona del 1998, il progetto sportivo si è arricchito di uno straordinario intervento artistico realizzato dal collettivo e finanziato dal Comune di Lisbona.

Arte urbana sui campi di basket di Lisbona
Hoopers

3- CALÇADA DE CARRICHE

Spostandoci al nord della città troviamo il nuovo progetto di Hoopers, piattaforma comunitaria per giocatori e amanti del basket, e della Galeria Municipale di Arte Urbana (GAU).

L’opera è un omaggio a Kobe Bryant, il mitico giocatore dei Los Angeles Lakers, morto all’età di 41 anni. Era considerato uno dei migliori giocatori di sempre nella North American Basketball League.

Il campo di basket si trova in Calçada de Carriche, completamente ristrutturato, con uno sfondo incredibile: la più grande opera di arte urbana della città che riempie un condominio di 12 piani. Il progetto è stato inserito nel programma di Lisbona Capitale Europea dello Sport.

L’artista Hélio Bray fu anche autore di una tela tributo commissionata dalla stessa famiglia di Kobe Bryant. A Lisbona il progetto si divide in tre parti: il campo di basket, il lato delle scale di un edificio e il frontone dello stesso edificio.

4- AMEIXOEIRA

Il campo di Ameixoeira è stato pensato per i più piccoli, con postazioni da minibasket con linee decise, colori forti e forme divertenti. L’opera, firmata dello Studio Los Pepes (la cui identità è incentrata), si trova in Rua Professor Adelino da Palma Carlos. Qui potrete anche organizzare un picnic con gli amici con una bella vista sulle colline. Quasi non sembra di esser in città.

Mai sentito parlare di minibasket? È basato sul basket, ma pensato per bambini tra i sei ei 12 anni. Ed è proprio per incoraggiare i più giovani a praticare lo sport che sono stati inaugurati due corsi ad Ameixoeira, accanto alla piscina comunale di Santa Clara, nel centro sportivo e ricreativo della zona.

La piattaforma Hoopers, che unisce e promuove campi di basket, contenuti e prodotti per appassionati e praticanti di questo sport, è promotrice del progetto.

campo minibasket lisbona arte urbana
Fotografia: Hoopers/ Miguel Fernandes

5- CHELAS

L’intervento artistico è firmato dal duo Halfstudio (Mariana Branco e Emanuel Barreira). Il campo è aperto alla comunità così tutti possono tornare a giocare a basket circondati da più colore.

Fu nel 1992 che la storia di questo spazio iniziò a essere raccontata da Oliveira Donbell, meglio conosciuto nel quartiere come “Maninho”. All’epoca allestì un tabellone da basket e dipinse per terra un toro, in omaggio alla squadra dei Chicago Bulls. Da qui deriva il nome Chicago, per il quale il campo continua ad essere conosciuto.

Da allora è diventato un punto di incontro tra generazioni ed è per questo che Frederico Umbelina, allenatore, ha mobilitato uno dei suoi ex giocatori André Costa, ora fondatore di Hoopers, per promuovere un intervento artistico in campo.

arte urbana lisbona campo basket
Hoopers/Malagueta
arte urbana lisbona portogallo campo basket chelas
Hoopers Club

Promuovere lo sport e renderlo attrattivo attraverso elementi visivi è una delle missioni della Galleria d’Arte Urbana – GAU di Lisbona, partner di questo progetto.

L’idea è quella di creare una rete con diversi spazi che ospitano interventi di artisti di arte urbana grazie al programma PIAC (Programma di Intervento Artistico della Città di Lisbona) e la strategia di promozione della pratica degli sport all’aria aperta, che a sua volta è anche uno dei gli assi di Lisbona eletta Capitale Europea dello Sport 2021.

Tutti i campi sono aperti al pubblico e ad accesso gratuito.

NUOVI CAMPI: altra opera promossa dalla piattaforma Hoopers è sul campo da basket di Largo do Conde de Bonfim nel quartiere São Domingos de Benfica.

L’opera è firmata dall’artista Pitanga. Si tratta dell’ottavo progetto promosso dalla startup Hoopers, responsabile degli interventi nel popolare campo di Chicago a Chelas, l’omaggio a Kobe Bryant in Calçada de Carriche, nel campo sportivo di Barreiro dedicato a Neemias Queta, il primo giocatore portoghese in NBA.

lisbona arte urbana sport
Fotografia: Hoopers

Campo de Jogos do Calhariz, sempre a Benfica, è stato realizzato nel 2021 dagli artisti locali Edis One e Pariz One. Sono raffigurati il ​​re e la regina di cuori di un mazzo di carte. Il progetto, chiamato “Cara ou Coroa”, promuove valori come il fair play e l’uguaglianza di genere.

L’iniziativa fa parte del progetto “NO!”, promosso dal quartiere per combatte la discriminazione e la violenza domestica nella zona. Una collaborazione con la Galleria d’Arte Urbana e il Comune di Lisbona.

arte urbana lisbona capitale dello sport 2021
Fotografia: Hoopers

Spero che questo articolo vi sia piaciuto, vi aspetto per un prossimo appuntamento alla scoperta della città e del Portogallo ma intanto vi invito a leggere anche gli articoli che ho selezionato per voi qui sotto. Ciao, alla prossima!

VI POSSONO INTERESSARE ANCHE

arte urbana viaggi nel mondo
street art lisbona portogallo
cosa visitare amadora portogallo

2 commenti

  1. L'OrsaNelCarro Travel Blog

    Sono bellissimi, la trovo un’idea geniale! Però è anche controproducente… una roba talmente bella che non sai se guardare la partita o l’opera! 😉 Mi piace molto l’ultima, il concetto di “fair play” che c’è alla base dovrebbe essere una cosa trasversale a qualunque disciplina sportiva 🙂

Rispondi