Portogallo a tavola: 5 ricette per celebrare S. Martino

San Martino senza castagne… non è San Martino! Almeno in Portogallo. Vi ho già raccontanto nel blog che, in Portogallo, è tradizione fare un grande “magusto“, bere “agua-pé” e “jeropiga”. E, ovviamente, provare il vino nuovo.

no dia de São Martinho, vai à adega e prova o vinho”

Sapevate che, secondo alcuni storici, il magusto risalirebbe a un’antica tradizione di celebrazione del giorno di Ognissanti, dove si accendevano falò e si arrostivano le castagne? Ecco, oggi voglio condividere con voi 5 ricette portoghesi che hanno questo frutto come protagonista.

ricette portoghesi con le castagne

Le castagne furono probabilmente uno dei primi alimenti a essere consumati dall’uomo, si hanno testimonianze del loro utilizzo già in epoca Preistorica. Si sono diffuse in tutta Europa dalla Grecia.

Durante il Medioevo, per esempio, le persone avevano un accesso molto limitato alla farina di frumento, quindi le castagne erano la loro principale fonte di carboidrati. Le castagne, tradizionalmente, venivano donate ai poveri, e rappresentavano l’abbondanza e il cibo, essendo per questo il simbolo della festa di San Martino.

Prima di cominciare vorrei avvisarvi che noterete che nomino spesso la regione Trás-os-Montes, perché? Perché è la patria delle castagne in Portogallo. Pensate che esiste anche una “rotta della castagna”.

È una regione nella quale la coltivazione della castagna è ecologicamente adattata e ha un alto potenziale economico, avendo ricevuto la Denominazione di Origine Protetta “Castanha da Terra Fria”. Ricordate? Ve ne avevo già parlato qui.

cosa visitare nel nord del portogallo

1- Carne de porco com castanhas à Transmontana

Frutto tipico dell’autunno, le castagne costituivano un tempo uno degli alimenti base della popolazione di Trás-os-Montes dove proliferava il Castanheiro. La regione di Padrela, situata tra Carrazedo de Montenegro, Vila Pouca de Aguiar e Chaves, possiede la più grande macchia continua di castagneti d’Europa, con una produzione di oltre 12mila tonnellate di castagne all’anno.

Il piatto che vi propongo oggi è ricco di sapore, realizzato con prodotti tipici e naturali, e il cui sapore accontenta sempre tutti. La ricetta potrebbe richiedere un po’ di tempo, ma vale la pena aspettare.

INGREDIENTI (4 porzioni)

1 kg di carne di maiale (senza grassi e tagliata a cubetti) di preferenza di razza Bísaro, 500 g di castagne, 1 aglio, 1 foglia di alloro, 1 bicchiere di vino di Porto, ½ bicchiere di vino bianco, ⅓ bicchiere d’acqua, 4 cucchiai di strutto, 1 filo di olio d’oliva, 4 cucchiai di miele, 1 cucchiaino di peperone dolce, sale e pepe appena macinato q.b.

PREPARAZIONE

ricetta https://ruralea.com/carne-de-porco-com-castanhas-a-transmontana/

ricette portoghesi con castagne

2- Bacalhau no forno com castanhas

Dalla carne si passa al “fedele amico”, il baccalà. Non conoscevate questa definizione? Vi spiego tutto in questo articolo. Ma prima, andiamo a preparare gli ingredienti per questa golosissima ricetta.

Quando mancavano le patate e il pane si usavano le castagne. Quante volte avete sentito questa storia? Ma forse non sapete che, il termine castagno è citato in un documento del 960 d.C. nel territorio che, successivamente, sarebbe stato il Portogallo.

Per secoli le castagne – ma anche le ghiande – furono alimento fondamentale nella dieta portoghese. Tuttavia, con i secoli XV e XVI e l’introduzione delle patate e del mais, oriundi dalle Americhe, la castagna si ritrovò progressivamente relegata in secondo piano nalla tavola nazionale. Mica potevano lasciarla nell’angolino?

INGREDIENTI (4 porzioni)

4 filetti di baccalà (già desalato e idratato), 400 g di patate piccole, 100 g di castagne, 2 cipolle piccole (o scalogno), 1 spicchio d’aglio, sale q.b, prezzemolo q.b., erba cipollina q.b.. olio d’oliva q.b.

PREPARAZIONE

Preriscaldare il forno a 200ºC. Mettete i filetti. Lavate bene le patate e tagliatele a metà senza togliere la buccia. Togliere la buccia alle cipolle e tagliarle a metà. Lavate molto bene le castagne.

Mescolare le patate, le cipolle e le castagne e aggiustare di sale. Condire i filetti di merluzzo con aglio, prezzemolo ed erba cipollina tritati. Versate un filo d’olio d’oliva in una pirofila e adagiate i filetti di merluzzo, senza sovrapporli. Attorno disporre i restanti ingredienti: patate, cipolle e castagne. Cuocere per 20-25 minuti. Sfornare e servire caldo cosparso di erba cipollina tritata fresca.

Ricetta https://ruralea.com/bacalhau-no-forno-com-castanhas-e-batatinhas/

ricetta portogallo con castagne e baccalà

3- Rojões com castanhas à antiga

È difficile attribuire un anno, addirittura un secolo, alla nascita dei Rojões. Da sempre c’è l’abitudine di allevare maiali. E in Portogallo è sempre stato (ed è) consuetudine mangiare tutta la parte del maiale e quello che non si poteva mangiare in quel momento veniva conservato per il futuro.

È probabile quindi che i rojões siano stati creati come forma di risparmio per i giorni più duri dopo l’uccisione dei maiali. Erano pezzi di carne con un po’ di grasso che venivano conservati con sale e fritti nel loro stesso strutto.

Sulla regione di provenienza invece non ci sono dubbi, il Minho.

INGREDIENTI (4 porzioni)

600 g di rojon di maiale 400 g di castagne 1 cipolla 4 spicchi d’aglio 3 dl di vino bianco 0,5 dl di olio d’oliva 1 pizzico di peperone dolce 1 peperoncino 1 foglia di alloro quantità di polvere di finocchio quantità di polvere di chiodi di garofano quantità di sale.

PREPARAZIONE

Ricetta https://ruralea.com/rojoes-com-castanhas/

ricetta portoghese carne di maiale e castagne

4- Sopa de castanhas Transmontana

In Portogallo le zuppe non mancano mai, nemmeno ad agosto con quasi 50º al sole. Poteva mai mancare? Ebbene sì, la zuppa in Portogallo si rpepara anche con le castagne per dare un tocco autunnale alla tavola.

INGREDIENTI (4 porzioni)

500 g di castagne 3 patate 1 cipolla 1 tazza di latte qb di burro quantità di sale.

PREPARAZIONE

Iniziate sbucciando le castagne e mettendole in acqua bollente in modo che la buccia interna si stacchi facilmente. Mettete la margarina in una padella e scaldatela. Aggiungete la cipolla e lasciatela imbiondire. Quando la cipolla inizierà a diventare trasparente aggiungete le patate.

Aggiungete le castagne, regolate di sale e aggiungete acqua quanto basta a coprire gli ingredienti. Quando tutti gli ingredienti saranno cotti, frullare il tutto con un frullatore ad immersione. Aggiungere il latte e portare a ebollizione. Appena inizia a bollire, togliete dal fuoco e servite.

Prima di servire potete decorare la zuppa con castagne spezzettate a pezzetti o con erbe aromatiche.

Ricetta https://ruralea.com/sopa-de-castanhas-transmontana/

ricetta con le castagne portogallo, zuppa

5- Pudim de castanhas

Non potevo non concludere con una ricetta dolce.

I portoghesi affermano di essere i creatori del budino nel XVI secolo, tuttavia c’è controversia. Una delle storie che si racconta è che il budino fu inventato da un abate portoghese. Pare che non ha rivelato la sua ricetta segreta a nessuno che ha osato chiederglielo. Visto il successo del dolce tra la popolazione, pensò di indire una gara con altri pasticceri, per vedere se qualcuno di loro fosse in grado di realizzare il budino alla perfezione.

Come potete immaginare, nessuno riuscì a realizzare la ricetta esattamente allo stesso modo, ma avevano già un’idea di come inventare qualcosa di relativamente simile. La ricetta originale venne alla luce solo dopo la morte dell’abate, quando venne ritrovato il suo quaderno di ricette. Ebbene, che si tratti di una leggenda o meno, difficilmente lo sapremo ma possiamo provarci lo stesso.

INGREDIENTI (8 porzioni)

400 g di castagne sgusciate, 5 uova, 1 lattina di latte condensato, sale q.b., erva doce (finocchietto) q.b. e caramello liquido q.b.

PREPARAZIONE

Iniziate cuocendo le castagne con sale e finocchietto. Una volta cotte toglietele dalla padella, sbucciatele, tritatele con un frullatore a immersione e mettetele da parte. Montare gli albumi a neve ferma e, senza smettere di montare, aggiungere i tuorli, il latte condensato e la purea di castagne. Disporre l’intero impasto in uno stampo da budino (rotondo) spalmato di burro e cosparso di farina. Cuocere in forno (preriscaldato a 180ºC) in una teglia ricoperta di caramello liquido per 30 minuti. Sfornare, lasciare raffreddare, togliere dalla teglia e servire.

N.B.: Il latte condensato rende questo budino piuttosto dolce, se si preferisce meno zuccherato, basta sostituire metà del latte condensato con latte normale.

Ricetta https://ruralea.com/pudim-de-castanhas/

Le foto utilizzate in questo articolo sono di proprietà di Ruralea.

Ora sono curiosa di sapere quale ricetta avete scelto per celebrare il vostro S. Martino.

VI POSSONO INTERESSARE ANCHE

ricette portoghesi facili

Rispondi