Bologna nella “scatola del mondo”

ENGLISH – PORTUGUÊS – FRANÇAIS  – ESPAÑOL – DEUTSCH Visto che sto per lasciare l’Italia, il mio soggiorno napoletano è oramai concluso, ripesco alla cieca un altro taccuino di viaggio  dalla “scatola del mondo” (vi ricordate cos’è? ve ne ho parlato nel post dedicato al mio viaggio in Svizzera). Questa volta ho estratto la busta di un viaggio italico, ovvero, un fine settimana estivo bolognese…. …… all’ombra della torre degli asinelli 16.07.11 Partenza da Napoli alle 12h30 con volo Alitalia (scopriamo alla fine di volare con AirOne), promozione trovata su EDreams. Il volo dura 55’ e fortunatamente è stato abbastanza … Continua a leggere Bologna nella “scatola del mondo”

Ricetta: Risotto al carpaccio di tartufo nero

Ingredienti (per 4 persone) 360 g di riso carnaroli 20 g di cipolla bianca (io ho usato la rossa di Tropea) 30 g di burro (io preferisco il burro di soia), sale e pepe q.b. ½ bicchiere di vino bianco (io ho utilizzato un Fiano di Avellino) 60 g di carpaccio di tartufo nero 2 l circa di brodo vegetale (o dado biologico) 2-3 cucchiai di olio ext.v.oliva 20-30 g di parmigiano reggiano grattugiato [Tempi: 30′ circa] Preparazione Per prima cosa tagliuzzare finemente la cipolla, adaggiatela in un tegame dove verrà fatta appassire con il burro, senza che prenda colore. … Continua a leggere Ricetta: Risotto al carpaccio di tartufo nero

Svizzera: aprendo la “scatola del mondo”

ENGLISH – PORTUGUÊS – FRANÇAIS – ESPAÑOL – DEUTSCH Oggi avevo intenzione di cominciare a scrivere una miniguida su Berlino basandomi sulla mia esperienza di viaggio. Mentre catalogavo il materiale e lo sistemavo nella mia “scatola del mondo” (dove raccolgo e conservo tutti i ricordi dei viaggi) è caduta la busta del viaggio che feci nel 2008 nel cantone tedesco della Svizzera. Visto che seguo sempre i segni del destino, sono una fatalista incallita, ho deciso di non parlarvi più di Berlino ma vi trascriverò parte del mio diario di bordo redatto durante il mio girovagare solitario tra cioccolata, mucche, … Continua a leggere Svizzera: aprendo la “scatola del mondo”

Berlino: bere un caffè in un container

Se avete in programma di fare un salto a Berlino vi consiglio di non perdere il PLATOON Kunsthalle. Il centro culturale, realizzato da Graft Architects, è istallato in una struttura costituita da 28 containers da trasporto riutilizzati. Ne sono stati realizzati solo due nel mondo: uno a Berlino e l’altro a Seul. Lo spazio, inaugurato nel 2000, è un centro polivalente, adibito ad esposizione di opere d’arte, pensato per accogliere i movimenti artistici alternativi nazionali e internazionali. Possiamo leggere nel sito: [Platoon Kunsthalle, Berlino Schönhauser Alle, 9] – “8 camion, 2 ruspe, 40 container per costruirlo: non è un ufficio … Continua a leggere Berlino: bere un caffè in un container

Berlino: Museum für Fotografie (II)

… Ci eravamo lasciati al punto in cui uscivo dall’ultima sala dedicata a Newton e scoprivo un’interessantissima esposizione di fotografie del fotoreporter Bogomir Ecker. Scusate l’ignoranza, ma non lo conoscevo. Scultore, fotografo e artista a 360º, la sua mostra berlinese s’intitola: IDYLLE + DESASTER e consiste in una sequenza di suoi scatti, facenti parte della sua collezione privata, esposti intorno ad una scultura centrale (non identificata). Una collettanea di scatti del IXX sec, colorati a mano, dedicati ai viaggi, e scatti del XX sec dedicati ad eventi di cronaca nera e scene del crimine della città di Chicago. Interessanti anche … Continua a leggere Berlino: Museum für Fotografie (II)

Berlino: Museum für Fotografie

Continuiamo il resoconto del mio viaggio nell’arte berlinese. Ovviamente da buona fotografa incallita, non potevo non menzionare la mia visita al Museum Für Fotografie. Situato nel quartiere di Charlottenburg, il museo, inaugurato nel 2004, è esclusivamente dedicato al fotografo Helmut Newton e a sua moglie. Ospita al suo interno, infatti, una mostra permanente con circa 1000 opere che la coppia donò alla città pochi mesi prima che Newton  morisse. Il museo è installato in un’ex caserma prussiana, la stessa dove Newton fu costrretto a fuggire da Berlino nel 1938 in quanto ebreo. Peccato aver visitato a Parigi l’esposizione dedicata a … Continua a leggere Berlino: Museum für Fotografie

Berlino: KW Institute for Contemporary Art

Prima di entrare nel KW prendo un espresso e una fetta di torta di mele al Bravo Café, deliziosa caffetteria installata in una serra inglobata nel cortile del museo. Torta buonissima, spazio gradevole e personale gentilissimo e simpatico (anche sorridente, vero miracolo). Entrata nella porta rossa mi diriggo alla biglietteria e ‘sono stata veramente fortunata’, ho visitato il museo proprio il giorno dell’inaugurazione dell’esposizione “One on One” (18.11.12) e con gran sorpresa quel giorno l’entrata era gratuita. La mostra ONE ON ONE, curata da Susanne Pfeffer, è un’esperienza particolare. Ogni piano, caraterizzato da un ambiente di un bianco latteo da … Continua a leggere Berlino: KW Institute for Contemporary Art

FILMHAUS di Berlino

ENGLISH – PORTUGUÊS – FRANÇAISE – ESPAÑOL Non potevo non cominciare il resoconto del mio viaggio berlinese senza parlare dalla Filmhaus, sede del museo del cinema e della televisione nonché della cineteca nazionale (Deutsche Kinematek). Una vera scoperta. Un gioiellino nascosto nella maestosa struttura del Sony Center nella Potsdamer Platz. Entrare in questo museo è come aprire uno scrigno di tesori. Dal 1963 il Museum für Film und Fernsehen offre un interessantissimo viaggio nel cinema tedesco: dalle origini ai giorni nostri, passando per l’espressionismo, il cinema dell’orrore, il cinema di propaganda e il cinema dell’esilio. Un percorso che si snoda … Continua a leggere FILMHAUS di Berlino

BERLINO: la grande periferia!

14:30 il volo easyjet proveniente da Berlino atterra a Napoli. Tornata a casa disfo le valigie, sempre stracolme di flyer, biglietti, cartoline e tant’altro, accendo il computer e scarico le centinaia di fotografie scattate. Un rientro calmo anche se comincio a sentire la stanchezza accumulata durante questi quattro giorni trascorsi a Berlino. Devo ammettere che la città non mi ha entusiasmato molto, ovunque si andasse sembrava di stare in periferia: palazzoni e cubi di cemento grigi sovrastano i grandi vialoni. La maestosità della città si misura in cemento. Conosco la storia e so benissimo che fu bombardata e completamente rasa … Continua a leggere BERLINO: la grande periferia!