informazioni curiose portogallo

Curiosità in Portogallo, quello che nessuno vi racconta n.2

Siamo giunti al secondo appuntamento di questa nuova rubrica del mio blog dedicata alle curiosità in/del Portogallo. Un rubrica che vi svelerà alcune informazioni che non troverete sulle guide turistiche e che ci vuole una certa difficoltà e tempo per trovarle in rete.

In questa rubrica a cadenza non fissa, vi informo su: nuove attrazioni, consigli su percorsi, nuove opere di arte urbana, nuovi locali e cibi, musei e molto altro ancora. Pronti a prender nota?

informazioni curiose portogallo

Prima di cominciare questa seconda lista di 10 curiosità sul Portogallo, vi invito a leggere la prima puntata di questa nuova rubrica cliccando qui.

CURIOSITÀ IN PORTOGALLO

1- stranezze linguistiche / detti popolari

Questa prima curiosità la dedico a Silvia del blog The Food Traveler perché è stata lei a chiedere una curiosità linguistica di portoghese. Mi fa sempre sorridere quando i portoghesi dicono “barata tonta” (scarafaggio stupido) per indicare una persona disorientata oppure disorganizzata. Ha curiosa anche l’espressione “ter muita lata” (aver molte lattine) quando una persona è spudorata, senza vergogna, simile al nostro “faccia tosta”.

 

2- curiosità attualissima in questo periodo di frontiere e “stranieri”

Sapevate che in un piccolo villaggio di pescatori dell’Indonesia vive un popolo dagli occhi azzurri che discende dai portoghesi? Si chiamano Lamno, sono a rischio di estinzione e vivono sull’isola Samatra. Dopo lo tsunami del 2004 il villaggio si è ridotto da un centinaio di persone ad appena ad una decina.

portoghesi antichi navigatori

3- una grotta azzurra ma pericolosa

In Portogallo nei pressi delle mine di Queiriga (Viseu) ci sono delle grotte segrete dalle acque azzurre bagnate dal sole ma non si possono visitare perché le protezioni edilluminazioni previste per le visite sono state vandalizzate. Riapriranno? Pare di si. Non ci resta che attendere.

visitare grotte in portogallo
Foto: Vortex Magazine

4- la strada più corta di lisbona

Chi ha fatto un tour con me l’ha già percorsa almeno una volta. Parlo di Rua da Betesga, una strada che collega Piazza da Figueira a Piazza Dom Pedro IV in piena Baixa Pombalina. Ed ha anche una bellissima vista dal basso del castello di S. Jorge. Non vi ho ancora convinti?

la strada più piccola di lisbona
Foto: autore sconosciuto

5- per gli amanti dello spritz a Lisbona

Ricordo che pochissimi anni fa in Portogallo non sapevano nemmeno cosa fosse l’Aperol. Oggi chioschetti e bar che lo preparano (anche se non sempre bene) ne sorgono ogni giorno come funghi dopo una giornata di pioggia.

Sapevate che nel Mercado da Riberia alias Time Out Market troverete un chioschetto tutto arancione che prepara la mitica bevanda veneziana datata 1919?

aperitivo lisbona
Foto: Time Out

6- la foresta incantata DI Buçaco

Sapevate che da Luso a Buçaco (non distante dall’antica capitale dle Portogallo Coimbra) esiste una foresta incantata creata con una vegetazione oriunda dell’Australia e Nuova Zelanda?

Mata Nacional do Buçaco si chiama e si trova a 549 metri di altezza e il percorso, di facile percorrenza, è di circa 8 km. Si parte dalla cittadina termale di Luso lungo il percorso avrete una bellissima vista su Coimbra ed Aveiro.

trekking portogallo
Foto: Visão
trekking portogallo
Foto: Vortex Magazine

7- la route 66 del portogallo

Sapevate che esiste in Portogallo una strada nazionale che taglia il Paese in due? Una strada che percorre l’intero Portogallo da nord a sud (da Chaves a Faro) e passa per deliziosi paesini sconsociuti? La chiamano la Route 66 portoghese ma si chiama ufficialmente la N2.

strica strada nazionele 2 portogallo

8- dormire in un’antica fabbrica di sughero

Presto sarà possibile dormire in un hotel di lusso che prenderà possesso dell’antica fabbrica di sughero della Mundet che fu la più grande del Portogallo. Si trova a Seixal a circa 30 minuti di traghetto da Lisbona ed aprì le sue porte nel 1905.

dormire seixal portogallo dormire seixal portogallo

9- Monastero Buddhista Sumedhãrãma

Sapevate che in Portogallo c’è un monastero buddhista Sumedhãrãma? Si trova nei pressi della Fonte Boa dos Nabos, vicino ad Ericeira e può esser prenotato per periodi di meditazione (basta inviare un’email al monastero).

Questi monaci residenti seguono gli insegnamenti Vinaya della tradizione thailandese della foresta del monastero Wat Nong Pah Pong fondato da Ajahn Chah.

Mosteiro Budista de Sumedhãrãma portogallo
Foto. Caminhando

10- viaggiare tra i sapori orientali senza uscire da lisbona

Concludo questa lista con un consiglio per gli amanti della cucina asiatica. Sapevate che a Martim Moniz esiste un mercato orientale dove potete spaziare tra i vari sapori asiatici senza uscire dalla stessa sala? Si chiama Mercado Oriental e si trova in Rua da Palma, 41.

mangiare asiatico lisbona

Si conclude anche questo secondo appuntamento con le CURIOSITÀ IN PORTOGALLO. Cosa ne pensate? Cosa vorreste trovare nel terzo appuntamento? Attendo i vostri commenti in basso. Alla prossima!

cosa visitare in portogallo

vi possono interessare anche

Restando in tema di curiosità, qui di seguito vi consiglio altri articoli “curiosi” su Lisbona e il Portogallo. Buona lettura.

rowling portogallo harry potter

centro equitazione lisbona

lisbona antica libri stampe

Ed ancora….

Perché il gallo è il simbolo del Portogallo?

Perché il garofano è il simbolo della Rivoluzione Portoghese?

Sapevate che dal Portogallo parte il viaggio in treno più lungo del mondo?

In Portogallo le 20 piste di impronte dei dinosauri più lunghe del mondo

Perché tutti pensano che la sardina sia il simbolo di Lisbona?

Negrita, la fabbrica di caffè segreta in pieno centro città

A Lisbona con il naso all’ingiù

14 Comments

  1. Silvia - The Food Traveler

    Bellissima questa rubrica, sarebbe un’idea veramente carina anche per altri paesi!
    Grazie per avermi dedicato le curiosità linguistiche: sono passati secoli da quando ho studiato questo argomento all’università ma mi interessa sempre molto. La barata tonta è un’espressione che mi fa molto sorridere e ora dovrò chiedere a mia mamma se esiste un’espressione simile in piemontese perché mi pare di ricordare qualcosa!

  2. L'OrsaNelCarro Travel Blog

    Ecco il secondo numero della tua rubrica! Hai tirato fuori dal cilindro la Foresta Incantata! Ma che meraviglia sembra essere uscita veramente da una fiaba! *_* E gli occhi di quella ragazzina sembrano irreali mammamia! La Route66 sembra davvero tagliare il Paese a metà, sarebbe un ottimo spunto per un on the road! 😉 Buona domenica Lilly! :**

  3. Elena

    Che forte! Spettacolare la foresta incantata, e bellissima la Route 66 portoghese che taglia esattamente in 2 il paese!
    Credo che d’ora in avanti inserirò ‘Stupido Scaraggio!’ nel mio linguaggio! 😉

Rispondi